Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
 
 


SELEZIONE DELLA STAMPA ESTERA-3 aprile

di Critica Sociale



(pagina 2)

... promesso per superare l'attuale fase di stallo e se il movimento islamico rifiutasse di ripristinare la democrazia a Gaza. Diversi esponenti dell'entourage di Abbas manifestano comunque riserve in proposito, temendo che una simile mossa elettorale, che si risolverebbe con ogni probabilitÓ in una vittoria netta di Fatah, finirebbe con l'allargare il divario che separaá attualmente la Cisgiordania dalla Striscia di Gaza.

LE FIGARO
Betancourt : la mission humanitaire a commencÚ

Dopo oltre sei anni di detenzione, Ingrid Betancourt Ŕ ormai esasperata. I recenti avvenimenti sembrano allontanare indefinitamente il momento del rilascio e le condizioni dell'ostaggio franco-colombiano peggiorano. Da cinque settimane l'ex candidata alla presidenza colombiana ha iniziato uno sciopero della fame che potrebbe esserle fatale. Martedý, Nicolas Sarkozy ha annunciato l'invio in Colombia di una missione umanitaria per la liberazione della Betancourt, missione che ha avuto l'appoggio del presidente Uribe, il quale ha deciso di interrompere le azioni militari anti-Farc. L'operazione Ŕ ufficialmente scattata da poche ore, ma le possibilitÓ di ottenere la rapida liberazione del debilitato ostaggio paiono scarse. Per ora, gli appelli del governo francese alle Farc sono caduti nel vuoto.

LE MONDE
Alitalia : le PDG d'Air France-KLM quitte la table des nÚgociations

I vertici del gruppo franco-olandese Air France-Klm hanno rifiutato la controproposta dei sindacati di Alitalia ed hanno abbandonato il tavolo delle trattative. Il presidente della compagnia, Jean-Cyril Spinetta, si Ŕ dichiarato amareggiato per la rottura, ma resta convinto della bontÓ del progetto presentato al governo e ai sindacati italiani. Nel frattempo, il presidente della compagnia di bandiera italiana, Maurizio Prato, si Ŕ dimesso. Gli scenari ora si fanno piuttosto cupi. In caso di crollo definitivo della trattativa, Alitalia verrÓ sottoposta alla Legge Marzano, utilizzata nel 2004 in occasione del crack di Parmalat. Essa prevede la nomina di un commissario straordinario, incaricato di valutare un piano di ristrutturazione della compagnia o una dichiarazione di fallimento. I passati fallimenti di Swiss Air e della belga Sabena aleggiano minacciosi.á


<< pagina precedente