Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
 
 


SELEZIONE DELLA STAMPA ESTERA- 20 maggio

di Critica Sociale



(pagina 2)

... proiezioni, che considerano le opinioni già espresse dai superdelegates, il senatore dell'Illinois conterebbe già su oltre millenovecento voti.

US NEWS
5 Ways the Next President Can Fix the Economy
James Pethokoukis


Le recenti scaramucce verbali sulla situazione mediorientale hanno distratto l'attenzione dei candidati da una delle issue centrali della campagna presidenziale. Anche se i timori recessivi paiono per ora scongiurati, presto si tornerà a discutere di economia. Cosa dovrà fare il prossimo presidente al proposito? Justin Fox, sul Time, risponde così: prendere provvedimenti strutturali per combattere il senso di insicurezza dei cittadini, investire in infrastrutture, eliminare i tagli fiscali dell'amministrazione Bush, aumentare la tassazione sull'energia, nazionalizzare il sistema sanitario, regolamentare strettamente le attività di Wall Street. Se le elezioni a novembre andranno in un certo modo, l'articolo del Time potrebbe risultare profetico, ma siamo sicuri che sia desiderabile abbandonare il modello capitalistico liberista e la deregulation che negli ultimi trent'anni hanno conseguito risultati non deprecabili?

FOREIGN POLICY
Seven Questions: When Disaster Strikes

Mentre la Cina tenta di risollevarsi dal disastroso terremoto dell'ottava grado della scala Richter che ha ucciso decine di migliaia di persone e il Myanmar teme il ripetersi di fenomeni atmosferici paragonabili al terribile ciclone Nargis, l'esperto in catastrofi naturali Art Lerner-Lam profetizza future sciagure. Data la conformazione geologica dell'Asia e la collocazione di determinate città,  è presumibile attendersi nel continente, entro la fine del secolo, un sisma in grado di provocare un milione di vittime. Molte aree sono infatti altamente a rischio ed attendono il verificarsi di un evento sismico da cinquecento anni. I tempi potrebbero purtroppo essere maturi.

EL PAIS
El delito de inmigración ilegal lleva la división al centro-derecha italiano
Miguel Mora

Continua la maretta Italia-Spagna sulle misure legislative di contrasto all'immigrazione clandestina. Mentre il ministro degli Esteri Franco Frattini richiama all'ordine il governo Zapatero, ipercritico nei giorni scorsi, e programma una missione diplomatica per appianare i dissidi, El Pais segue con attenzione le vicenda. Il quotidiano esprime una postura critica davanti alla proposta di introdurre in Italia il reato di immigrazione clandestina, stigmatizza il ritardo con cui il leader del centro-sinistra, Walter Veltroni, si è opposto ad un provvedimento considerato controproducente e segnala le perplessità dell'Ue rispetto alla gestione italiana del problema della comunità Rom. In vista del Consiglio dei Ministri di Napoli, il ministro degli Interni Roberto Maroni dichiara che “in Paesi civilizzati come Francia e Germania il reato di immigrazione clandestina già esiste.”

THE GUARDIAN
Labour's poll rating worst since Thatcher

Quarantuno contro ventisette: con 14 punti di distacco dai Conservatori, il Labour tocca il minimo storico assoluto di consensi. Crolla anche la fiducia verso Gordon Brown, Per il 75% degli elettori che hanno votato laburista nel 2005, Tony Blair era un premier migliore.
La by-election di Crewe and Nantwich di giovedì prossimo si pre-annuncia come una nuova sconfitta.

MPs vote for hybrid embryos after Brown makes plea to permit 'moral endeavour'
 

Il Parlamento ha approvato ieri la controversa legge sull'embriologia e la fertilizzazione che autorizza la creazione di cellule ibride ottenute con l'innesto di Dna animale in cellule umane. La legge ha provocato un vivo dibattito nel paese. Con i Tory hanno votato contro la legge anche i tre ministri cattolici, Kelly, Browne e Murphy, ed almeno altri quattro membri del governo. Oggi si voterà l'autorizzazione alla fecondazione assistita per le lesbiche e per la soppressione del limite...


<< pagina precedente        pagina successiva >>