Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rassegna Stampa
 
 



"I PRIMI CENTO GIORNI DI HOLLANDE"
I primi cento giorni di Francois Hollande descrivono la parabola del socialismo europeo, inquadrata puntualmente da Giulio Sapelli e Lodovico Festa, che ne ripercorrono la traiettoria: dalla stagione delle "aquile" capaci di grandi politiche - come Francois Mitterrand o Helmut Schmidt - a quella dei "falchetti" - Tony Blair e Gerhard Schroder -  coraggiosi ma limitati, a quella dei "polli da batteria" - lo stesso Hollande e Zapatero, secondo gli autori - che preferiscono le frasi alle vere scelte. Senza tralasciare uno sguardo ai "pulcini" della sinistra europea: dal laburista britannico, Ed Miliband al greco Alexis Tsipras, che indicano quali potrebbero essere le nuove mete.
Dal 13 maggio al 23 agosto 2012, Hollande ha vissuto i suoi primi cento giorni effettivi di Presidenza che vengono ricostruiti nel libro (solo in edizione ebook dalla "goWare", una startup del Polo Tecnologico di Novacchio, a Pisa).
Si assiste all'espansione del Partito socialista con le legislative di giugno, al contenimento della crisi dell Euro, al difficoltoso consolidamento dell asse di governo dell'Europa con la Germania di Angela Merkel. Questo primo periodo e' pero' sostanzialmente caratterizzato dalla mancanza di risultati, sui quali viceversa - sostengono gli autori - Hollande si era impegnato in campagna elettorale. Dopo cento giorni egli si trova a fare i conti con una nazione scontenta che inizialmente gli aveva manifestato grande consenso ( il 61 per cento di approvazione), ma che in poche settimane glielo ha diminuito al 46 per cento.
Il libro sarà presentato e discusso con gli autori a Milano il prossimo 11 dicembre nella Biblioteca storica di Critica Sociale, presso il Teatro del Borgo in Brera.
Pubblichiamo all'interno (cliccando "Leggi l'articolo originale") il primo e il secondo capitolo del libro.
 

Data:





storia   medio oriente   economia   politiche sociali   cultura politica   siria   sarkozy   berlusconi   usa   clinton   iran   obama   israele   russia   gran bretagna   ambiente   medvedev   nato   afghanistan   francia   critica sociale   onu   america   energia   hamas   italia   ue   terrorismo   europa   stati uniti   blair   brown   mccain   crisi   geopolitica   sicurezza   rubriche   ahmadinejad   putin   cina   democrazia   bush   occidente   iraq   india   diritti umani   labour   nucleare