Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >> 
 
 

Critica Sociale - Newsletter
Condividi su Facebook Condividi su Twitter CriticaTV
Archivio Storico: la collezione di Turati 1891-1926 (per Abbonati)
Archivio Newsletter: leggi tutte le newsletter
AUTORITARISMO E DIRITTI
foto Come arrestare il riflusso democratico nel mondo?
LE PROSPETTIVE DELLA DEMOCRAZIA
NEL TERZO MILLENNIO


La recente Conferenza di Ginevra per i diritti umani, la tolleranza e la democrazia è stata l'occasione per passare in rassegna le criticità che i sostenitori dei valori democratici si trovano ad affrontare in una fase di ripresa dell'autoritarismo nel mondo. In effetti, il processo di democratizzazione, che ha avuto il suo apice con le rivoluzioni incruente del 1989, vive una fase di involuzione.
Nel 1975 la nascita dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce)
favorì una prima discussione sui diritti umani nel continente europeo, creando le contraddizioni e le lacerazioni interne che portarono all'implosione del blocco sovietico e alla diffusione della democrazia nei paesi dell'Est. Un modello di successo che meriterebbe di essere riconsiderato oggi su scala globale. La proposta di Matteo Mecacci, Rapporteur for Rights and Democracy presso l'Assemblea dell'Osce



RASSEGNA DEI THINK TANK INTERNAZIONALI

DEMOCRAZIA - La corruzione nel mondo: una visione d'insieme
GLOBAL INTEGRITY REPORT 2009

Global Integrity

Nonostante il cambio di amministrazione e l'accento retorico posto dal presidente Obama sulla necessità di un rinnovato e trasparente sodalizio tra Stato e cittadino, nel 2009 negli Stati Uniti non si è registrato un significativo abbassamento nei livelli di corruzione nella pubblica amministrazione. I dati raccolti metodicamente dall'organizzazione indipendente americana Global Integrity nel suo report annuale mostrano il perché e offrono una panoramica sulla situazione nel resto del mondo.

ECONOMIA - Crisi greca: Berlino e Parigi cercano di riformare il sistema
UN FONDO MONETARIO PER L'EUROZONA

Quentin Peel, Financial Times, 8 marzo 2010,

La Germania e la Francia stanno valutando il lancio di una nuova iniziativa per rafforzare la cooperazione e il controllo economico all'interno dell'eurozona. Secondo alcuni funzionari governativi, tra le misure al vaglio vi sarebbe l'istituzione di un fondo monetario europeo. L'obiettivo è stabilire norme e meccanismi per evitare il diffondersi dell'instabilità e dell'incertezza nell'area dell'euro in seguito all'insorgere di patologie nel sistema interno di un singolo Stato membro (si veda l'attualissimo caso dell'indebitamento della Grecia).

GEOPOLITICA - Falkland, Afghanistan e Irlanda del Nord peseranno nelle urne
POLITICA ESTERA ED ELEZIONI UK, PIU' THREATS OR OPPORTUNITIES?

Enrico Bellini, Centro di Formazione Politica (Cft), 12 marzo 2010,

Sapete come si fa a capire se un paese ha (o almeno ha avuto) un ruolo influente nell'arena politica internazionale? Come insegna il professor Luca Bellocchio (docente di geopolitica al CFP e all'Università degli Studi di Milano): “Prendi i suoi principali quotidiani nazionali e apri a pagina 2 e 3. Ci troverai la politica estera”. Bene, vi risparmio tempo dicendovi che in Italia troverete probabilmente un retroscena di Verderami o di Bei dedicato a Berlusconi. Per quanto riguarda il Regno Unito, la situazione è differente, nonostante il periodo elettorale potrebbe suggerire una maggiore attenzione a gossip e indiscrezioni sin dalle prime pagine.

www.criticasociale.net - iscriviti online agli aggiornamenti
CRITICA SOCIALE
Rivista fondata nel 1891 da Filippo Turati
Alto Patronato della Presidenza della Repubblica

Direttore responsabile: Stefano Carluccio

Reg. Tribunale di Milano n. 646 del 8 ottobre 1948
edizione online al n. 537 del 15 ottobre 1994

Editore
Biblioteca di Critica Sociale e Avanti!
Centro Internazionale di Brera
via Marco Formentini 20121 - Milano