Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >> 
 
 

Critica Sociale - Newsletter
Condividi su Facebook Condividi su Twitter CriticaTV
Archivio Storico: la collezione di Turati 1891-1926 (per Abbonati)
Archivio Newsletter: leggi tutte le newsletter
RUSSIA: IL RITORNO DEL TERRORE
foto Gli attentati minano la credibilità della leadership russa
LO JIHADISMO COLPISCE MOSCA

L'attacco terrorista alla metropolitana di Mosca rimette in questione l'efficacia dell'aggressiva politica russa contro l'indipendentismo caucasico. Negli anni scorsi la durezza di Putin ha apparentemente pacificato la Cecenia, ma anche contributo a rafforzare l'insediamento del fondamentalismo islamico nella periferia dell'ex impero sovietico. L'attuale primo ministro russo dichiara da anni di voler eliminare completamente la minaccia, ma probabilmente si illude, come testimoniano le 38 vittime di Mosca. Ora che il jihadismo imperversa nel Caucaso e colpisce nel cuore del sistema, la leadership russa dovrebbe riflettere sulle conseguenze della sua ingiusta e repressiva politica regionale

RASSEGNA DEI THINK TANK INTERNAZIONALI

GEOPOLITICA - Quali conseguenze per il processo di pace?
LA CRISI TRA STATI UNITI E ISRAELE

Bitterlemons.org, 22 marzo 2010,

L'annuncio del governo israeliano dell'intenzione di costruire 1600 nuove unità abitative nella colonia Ramat Shlomo di Gerusalemme Est non è passato inosservato. La dichiarazione del ministro degli Interni Eli Yishai, proprio durante la visita del vice-presidente americano Joe Biden, ha avuto infatti l'effetto di uno schiaffo in pieno volto alle velleità di Washington di fermare la politica degli insediamenti. L'amministrazione Obama si è risentita, ma, a differenza di quanto suggeriscono i media di tutto il mondo, non sta  succedendo nulla di sconvolgente nelle relazioni tra Washington e Tel Aviv. A sostenerlo è Diana Buttu (già consulente legale del team negoziale palestinese) nel suo contributo alla newsletter settimanale Bitterlemons.org, che da anni raccoglie le opinioni dei maggiori intellettuali israeliani e palestinesi sulle questioni più scottanti in Medio Oriente.

POLITICHE SOCIALI - L'Obamacare tra mito e realtà
LA RIFORMA SANITARIA IN AMERICA

Center for American Progress/Rand Corporation, marzo 2010,

“La riforma sanitaria appena approvata dalla Camera dei rappresentanti è stata per cinque anni la stella polare del lavoro del Center for American Progress (Cap)”. L'entusiasmo traspare dalle poche e ispirate righe che John Podesta, direttore di uno dei think tank più vicini a Barack Obama, dedica all'Evento atteso da decenni dai liberal statunitensi, da Ted Kennedy i giù. Una tradizione che affonda le sue radici nella storia politica del paese, da Teddy Roosevelt a Woodrow Wilson, da Franklin D. Roosevelt a Harry Truman, da Lyndon Johnson ai Clinton (si veda il fallimento del cosiddetto Hillarycare negli anni novanta).

www.criticasociale.net - iscriviti online agli aggiornamenti
CRITICA SOCIALE
Rivista fondata nel 1891 da Filippo Turati
Alto Patronato della Presidenza della Repubblica

Direttore responsabile: Stefano Carluccio

Reg. Tribunale di Milano n. 646 del 8 ottobre 1948
edizione online al n. 537 del 15 ottobre 1994

Editore
Biblioteca di Critica Sociale e Avanti!
Centro Internazionale di Brera
via Marco Formentini 20121 - Milano