Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Autori >> 1996 >> Numero 11
 
 


1996,
Numero 11

OLTRE LA DIASPORA

di Luigi Vertemati

Cresce tra i socialisti la spinta all'unitÓ. La rinascita del Psi.La disgregazione dei polie la prospettiva di un vero centrosinistra per uscire dal caos. ╚noto da tempo che la vita Ŕ spÚsso un'altalena, ci˛ che sembrava giusto e vero ieri oggi Ŕ o appare sbagliato. Eugenio Scalfari il "megadirettore" lo teorizza su Repubblica, del 20 ottobre quando parla di Vip e Potere. E' singolare questo atteggiamento da "nobile", appartenente alla classe dirigente per nascita, da sempre accusa la classe dirigente, come se lui non centrasse nulla, non avesse nessuna responsabilitÓ. Infatti il ragionamento dell'Eugenio nazionale Ŕ semplice: "Io, lucido esponente della classe dirigente che non c'Ŕ, accuso tutti gli altri di esserne i responsabili". Dopo aver concorso a distruggere valori, istituzioni, politica e classe dirigente, si accorge che adesso non solo "mancano i valori, ma qui addirittura manca la classe dirigente". Ovviamente lui non c'era e se c'era dormiva come dormiva Guido Rossi, per anni "boy scout" dell'economia e della politica, quando con innocenza conviene con Scalfari nell'auspicare la "nascita di una classe dirigente". Per la veritÓ il "maestro d'Italia" non les...