Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 1
 
 


1996,
Numero 1/2

LA COERENZA RIFORMISTA

di Bettino Craxi

Festeggiando i cento anni di Critica Sociale, noi ricordiamo e rendiamo omaggio ad una tradizione, ad una scuola e ad un pensiero politico che hanno concorso con grande efficacia alla realizzazione delle maggiori conquiste sociali e civili del nostro tempo. Un secolo di vita e di storia che questa rivista non avrebbe potuto percorrere se non avesse avuto dentro di sÚ un'anima profonda che ne ha rinnovato le funzioni e ne ha assicurato al di lÓ di alterne vicende la lunga esistenza. Per riandare all'atto di nascita della Critica Sociale dobbiamo fare un grande salto indietro nel tempo. Siamo nel 1890. GiÓ da quattro anni si stampa a Bergamo una "rivista quindicinale", dice un testo del tempo, "di studi e discussioni di vario argomento pubblicata da alcuni scrittori eccentrici e solitari". La rivista si occupa di letteratura, filosofia, storia, scienze penali, economia sociale, varietÓ. La sua vera vocazione sono per˛ le scienze sociali. ScriverÓ pi¨ tardi Turati, "la questione sociale questa sfinge per la prima volta nella storia ha preso intero possesso del cervello umano, cosý che vano sarebbe ogni sforzo per cacciarvela fuori". In realtÓ la rivista bergamasca di cui Ŕ ani...