Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 1
 
 


1996,
Numero 1/2

"MANI PULITE" E LA RIVOLUZIONE ITALIANA

di Vittorio Craxi

La lunga stagione di "Mani Pulite" e della rivoluzione italiana ha prodotto una bibliografia sovente appoggiata sull'esaltazione del fenomeno rivoluzionario e sulle agiografie acritiche dei suoi protagonisti. Nessun intellettuale italiano Ŕ uscito dai binati della banalitÓ cogliendo nelle pieghe della rivoluzione non soltanto elementi di analisi sulla crisi del sistema politico italiano ma anche gli aspetti pi¨ inquietanti derivato dallo squilibrio di rapporti fra magistratura, informazione e politica. L'ex comunista Colajanni sorprendentemente coglie gli aspetti centrali della rivoluzione italiana nel suo pamphlet "Mani Pulite? Giustizia e Politica in Italia", Ed. Mondadori, L. 16.500, un libro serio, documentato che come tale offre argomenti di riflessione non banali, anche per chi ritenga la storia di Tangentopoli una normale storia di malaffare o a chi invece ritenga l'operazione Mani Pulite eterodiretta da potenze straniere o dal mix di gruppi economici italiani e "lobbies" giornalistiche impastate col potere giudiziario. Scrive il Colajanni: "Della questione non si viene a capo se si rimane entro l'orizzonte della moralizzazione e i confini ristretti dell'azione giudiz...