Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 3
 
 


1996,
Numero 3/4

IL DOPO DI PIETRO

di Mauro Mellini

Ormai, sembra che siano gli avvenimenti giudiziali a scandire la vita politica e sociale del nostro Paese. E sembra che ci˛ rientri in una scontata normalitÓ. Arresti, avvisi di garanzia, processi liquidano la Prima repubblica. O almeno sembra. Poi ci si accorge che arresti, avvisi di garanzia e processi, e il polverone da essi e con essi sollevato, hanno travolto soltanto una parte dell'apparato consociativo dei partiti apparato che ha costituito il regime imperante, almeno negli ultimi lustri, prima di Tangentopoli. Un polverone dal quale Ŕ uscito indenne il Pci, componente essenziale del consociativismo. Indenne tanto da sembrare realmente rinnovato nella nuova sigla Pds e tanto da potere presentarsi come espressione del nuovo. E questo mentre la frana del sistema appariva, anzitutto, come il risultato della caduta del socialismo reale, nei paesi dell'Est, e del muro di Berlino. Ma, giÓ negli ultimi anni di quella che, a torto o a ragione, viene ora chiamata la Prima repubblica, quando sembrava che l'imbalsamazione dei cadaveri dei partiti dell'arco costituzionale fosse destinata a garantire loro una conservazione indefinita attraverso una perfetta mummificazione, si pu˛ dire c...