Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 5
 
 


1996,
Numero 5/6

SI PUÒ DIRE CHE AVEVAMO RAGIONE?

di Renato Finzi

Cari compagni, complimenti, anche per il P.S.: Osservo che nell'ultimo numero di Critica numero 3/4 del giornale. Da parte mia ho Sociale non ci sono, o quasi, spazi pubblicitari. scelto l'incarico modesto ma che ritengo Niente di male, anzi, forse meglio. Ma quanti abbomolto utile di diffusore di Critica Sociale. Il primo nati ci vogliono per l'autosufficienza economica del ma spero di essere seguito poi da altri compagni giornale, cinquemila azzardo un numero, diamoci nella provincia di Verona. In altri tempi ho partecida fare per arrivarci. pato con ruoli di responsabilità pubblica e di partito alla vita del Psi per quasi 40 anni. Non si può essere dirigenti per tutte le stagioni, ma soprattutto non vi può essere la ricostituzione di una forza socialista autonoma senza una ampia circolazione di idee e di programmi, l'unica solida base su cui può fondarsi la rinascita socialista. Di questo dibattito Critica Sociale, oggi come cento anni fa, sarà lo strumento insostituibile. Come il bambino impara a nuotare nel'acqua così il Psi rinascerà nel mare tempestoso dello scontro elettorale. Lo zoccolo durissimo dei 300.000 voti raccolti il 21 aprile è la prima base di partenza. Il partit...