Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 5
 
 


1996,
Numero 5/6

AL FUTURO

di Critica Sociale

Nel 1995 la produzione dei lungometraggi ha registrato un abbassamento nel numero dei film realizzati, scendendo a 75 rispetto ai 95 dell'anno prima. Nello specifico i film prodotti al 100% con capitali italiani sono stati 60 rispetto ai 71 del 1994, mentre le coproduzioni con l'estero sono scese a 15 rispetto alle 24 dell'anno precedente. Allo stesso tempo anche gli investimenti nella produzione sono diminuiti, passando dai complessivi 413 miliardi di lire del 1994 ai 237 miliardi di lire del 1995. Per l'esattezza, i capitali italiani sono stati pari a circa 200 miliardi di lire, oltre 100 miliardi in meno rispetto al 1994. Di questi 200 miliardi di lire, circa 47 sono stati investiti in coproduzioni con l'estero, una quota anch'essa inferiore rispetto ai 50 miliardi di lire dell'anno precedente. Cosě lo scorso anno la nostra produzione nazionale ha subito una riduzione nei suoi livelli produttivi e finanziari. Questi livelli della produzione rispondono ad alcune chiare esigenze come la crescente difficoltŕ nella distribuzione dei film su tutto il territorio nazionale che ha rimarcato il problema di un'adeguata commercializzazione del film, capace di favorire il recupero degli inv...