Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 7
 
 


1996,
Numero 7

L'ASSEMBLEA DI ROMA

di Donato Robilotta

La grande e commovente partecipazione alla manifestazione di Roma del 6 luglio sta a dimostrare che i socialisti sono vivi, esistono e vogliono continuare a fare politica. Esattamente un anno fa cominciammo a pensare e a lavorare attorno all'iniziativa politica che sfoci˛ nel famoso appello per la ricostituzione del Psi, pubblicato, con una inserzione pubblicitaria, sul Corriere della Sera del 24 ottobre 1995. Fu quella la prima iniziativa politica di un gruppo di compagni che pose con forza la questione socialista, costringendo tutti i soggetti della diaspora socialista a fare i conti con quella proposta, la ricostituzione del soggetto socialista, della casa comune di tutti i socialisti. E' passato appena un anno, eppure mi sembra un secolo; un anno fa parlare del Psi, del garofano, sembrava un'eresia e molti socialisti sembravano scettici ed anche diffidenti. I 400 firmatari di quell'appello, che ebbero il coraggio ed anche l'onestÓ intellettuale, di apporre il proprio nome e cognome sotto un manifesto che in quel momento sembrava rivoluzionario, e per qualcuno anche eversivo, sono stati come quei pionieri che vengono mandati oltre frontiera ad esplorare il terreno ed a verificar...