Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 7
 
 


1996,
Numero 7

NESSUN REDUCISMO

di Alberto Tedesco

Care compagne e cari compagni, voglio subito dire un grazie a nome dei compagni di Puglia, a quanti si sono finora battuti con grande cuore e forte determinazione per restituire a tutti noi non un altro Partito Socialista come malevoli e strumentali commenti vorrebbero far credere, ma il Partito Socialista, il partito al quale molti di noi si sono avvicinati giovanissimi, nel quale abbiamo vissuto tanta parte della nostra vita. Quel Partito che alcuni oggi disconoscono alla maniera Di Pietro o che altri fingono di non aver conosciuto a fondo nonostante ogni pagina della nostra storia pi¨ o meno recente dimostri il contrario. Vedi Intini, oggi che c'Ŕ chi ringrazia D'Alema per aver sdoganato i socialisti confermando cosi di aver sempre avuto una cultura politica molto pi¨ prossima a quella dei gabellieri che a quella dei dirigenti di partito, oggi, viceversa, noi ti ringraziarne per aver chiuso le dogane socialiste al tentativo di esportare i vecchi arnesi della politica gattopardesca contrabbandandoli con proposte innovative e ambiziose degne cioŔ delle migliori tradizioni del riformismo italiano o addirittura europeo. Compagne e compagni, sarebbe sciocco trasformare questa giornat...