Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 11
 
 


1996,
Numero 11

OLTRE LA DIASPORA

di Renato Finzi

Cresce tra i socialisti la spinta all'unitÓ. La rinascita del Psi.La disgregazione dei polie la prospettiva di un vero centrosinistra per uscire dal caos. Io ho dato una mano alla diffusione di Critica Sociale, ma attualmente non mi occupo del partito. Ritengo che ce la si possa fare, che sia possibile rifondare il PSI. Penso per˛ che il primo ostacolo, su questa via, Ŕ quello di chiarificare i rapporti con i compagni del SI. Comunque ritengo che l'organizzazione, intesa come la struttura del partito, adesso come adesso non sia cruciale. Infatti, anche se Ŕ difficile raccogliere gli iscritti e fare il tesseramento, convincendo i compagni a tornare a fare politica come un tempo, lo spazio credo che ci sia in termini elettorali. Sono convinto che nonostante la legge elettorale maggioritaria e i due poli, alle amministrative, si debbano presentare liste autonome socialiste sicuri di ottenere qualche successo. Sicuramente una affermazione a Milano darebbe ossigeno a tutto al partito, da noi si voterÓ solo nel '98, una data troppo lontana, se si attendesse tanto si perderebbe l'occasione propizia offerta da questo momento di empasse politica. Il partito deve rinascere dalle elezioni e p...