Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 12
 
 


1996,
Numero 12

UN PUNTO DI PARTENZA

di Donato Robilotta

Io non vi nascondo la mia commozione nel rivedere che riparte la casa dei socialisti. Credo che sia toccato a me aprire i lavori di questo congresso non soltanto perché sono il segretario della Federazione romana, ma forse perché, e soprattutto, in questi anni sono stato uno dei primi promotori di questa iniziativa. Io ho sempre pensato che dopo la chiusura del Partito Socialista Italiano un giorno avremmo di nuovo rialzato quella bandiera e che il Ps sarebbe di nuovo tornato a vivere. Oggi lo è. Il 24 ottobre del 1995 uscì sul Corriere della Seral'appello che diceva: "Appello per la ricostruzione del Partito Socialista Italiano", e noi quell'impegno l'abbiamo mantenuto, perché oggi, dopo un anno di grandi sacrifici e di grande lavoro, ricostituiamo di nuovo il Partito Socialista! Quel Partito Socialista e non un altro! Quello che non c'è più! Esattamente quello! Io vi porto anche il saluto affettuoso dei tremila socialisti romani e possiamo dire senza tema di smentita che la distruzione del Psi, del suo leader Bettino Craxi fu operata da una ben mirata operazione partitica mediaticogiudiziaria che ha portato a colpire il Psi e alcune correnti della Dc e ha salvato altri partiti,...