Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 1996 >> Numero 12
 
 


1996,
Numero 12

CONGRESSO: ALTRI INTERVENTI

di Colio, Lauro, Morea, Potý ,Cardacci, Leone, Catanzariti, Cavanna, Mundo, Cupurru, Rolandi, Pizzino, Neri, Convertino, Ci

COLLIO Forse non Ŕ senza significato che la presidenza mi abbia chiesto di intervenire dopo la relazione del compagno Ugo Intini, che abbia chiesto a me, a nome dei compagni di Milano e della Lombardia, di svolgere alcune considerazioni, a me che vengo da una cittÓ e da una regione tra le pi¨ provate, una delle regioni che pi¨ hanno pagato nel disegno della criminalizzazione del Parato Socialista. C'Ŕ, come ricordava Ugo Intini, l'Italia delle menzogne, l'Italia delle istituzioni debilitate, di una classe dirigente diffusamente incapace, figlia minore della Prima Repubblica, legittimata da una magistratura compiacente e complice, ma c'Ŕ soprattutto l'Italia che non lavora, l'Italia che sprofonda nella crisi economica in una grave crisi di identitÓ. C'Ŕ un'Italia che vuole dividersi, un'Italia che urla slogan razzisti e male hanno fatto coloro che hanno sottovalutato la marcia leghista di Milano di qualche settimana fa, chi ha notato e assistito a quel corteo ha rilevato l'intensificarsi dei messaggi razzisti, che non solo noi ovviamente non possiamo condividere, ma che un paese civile nel suo insieme non pu˛ condividere. Ma rare sono state le parole delle varie forze politiche, le ...