Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rassegna Stampa
 
 



Le Monde
Ingrid Betancourt : "J'ai tellement rêvé de ce moment"

“È stata un'operazione militare impeccabile” – ha detto la Betancourt nel ringraziare l'esercito colombiano che ha realizzato l'operazione.

La libération d'Ingrid Betancourt


Le Figaro
Le coup de bluff de l'armée colombienne

"Une opération digne d'un film"

Un grazie per la Francia, per il Presidente Sarkozy e l'ex Presidente Jacques Chirac, ma anche all'ex Primo Ministro, Dominique de Villepin.
Le destin d'une bourgeoise dans une arène de fauve
s

«Une victoire personnelle pour Nicolas Sarkozy»
 
Elysee
Déclaration de M. le Président de la République et de la famille d'Ingrid Betancourt,

“Penso agli ostaggi che non sono ancora liberi e voglio dire alle FARC: smettete questa guerra medievale”. Così il Presidente Sarkozy annuncia dall'Eliseo la liberazione di Ingrid Betancurt. Circondato dai figli e dalla sorella dell'e candidata alla Presidenza colombiana, Sarkozy ha ringraziato il Presidente Uribe e tutti quanti hanno aiutato la Francia e la Colombia a liberare Ingrid, da Chavez a Zapatero. Lorenzo e Melanie – figli della Betancourt e del suo primo marito, Fabrice Delloye – ringraziano, commossi, il Presidente Sarkozy che si “è speso senza sosta”, sin dal suo insediamento per la liberazione della donna, ostaggio delle FARC da più di 6 anni. “Una battaglia per la libertà è stata vinta” - ha detto Lorenzo – ma non smetteremo di lottare – ha aggiunto Melanie – finché tutti gli ostaggi non saranno stati liberati.

Ministère des Affaires Etrangères
Libération d'Ingrid Betancourt : déclaration de M. Bernard Kouchner
 

Data:





blair   europa   stati uniti   ue   economia   democrazia   nato   usa   labour   russia   geopolitica   putin   nucleare   brown   sicurezza   ambiente   cina   medvedev   india   obama   clinton   sarkozy   america   gran bretagna   diritti umani   onu   israele   terrorismo   rubriche   ahmadinejad   energia   afghanistan   politiche sociali   critica sociale   iraq   hamas   storia   cultura politica   berlusconi   crisi   occidente   francia   siria   italia   medio oriente   bush   iran   mccain