Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
 
 


Scritti sul Mezzogiorno (1954-2001)

di Paolo Sylos Labini
Editore: Piero Lacaita
Prezzo: 20,00 €

á

La questione Meridionale ha rappresentato fin dall'UnitÓ il principale nodo problematico dello sviluppo economico italiano ed ha percio' suscitato l'impegno intellettuale e civile di generazione di storici, economisti, sociologi e politici.

Rispetto ai tradizionali termini del problema, la realtÓ odierna del Sud Ŕ profondamente cambiata, specie dal secondo dopoguerra ad oggi. L'analisi di questi cambiamenti, delle loro modalitÓ e dei loro limiti Ŕ di grande importanza ai fini della comprensione della situazione odierna e delle scelte che occorre compiere per rimuovere il divario ancora esistente.

A questo scopo mira il presente volume che raccoglie la produzione meridionalistica di uno dei maggiori studiosi dei problemi dello sviluppo e del sottosviluppo.

Significativa Ŕ la considerazione che lo sviluppo economico puo' andare avanti mentre l'incivilimento segna il passo o addirittura retrocede solo in un periodo relativamente breve:

a lungo andare i due processi non possono andare avanti insieme. Nel Mezzogiorno ci˛ appare evidente quando si considera che le regioni che si sono sviluppate di pi¨, pur avendo minori risorse naturali, sono quelle in cui pesano poco o sono assenti le organizzazioni criminali, come la camorra, la mafia e la 'ndrangheta: sono la Puglia, L'Abruzzo, il Molise e la Basilicata.