Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2001 >> Numero 7
 
 


2001,
Numero 7

UNA LETTERA APERTA

di Bobo Craxi, Claudio Martelli e Roberto Spano

Il travaglio del nuovo PSI e le contestazioni reciproche tra i dirigenti che ne hanno promosso la costituzione non devono condurre ad una crisi senza sbocco ma ad un rilancio e a un nuovo inizio, premesse dei quali Ŕ un chiarimento radicale ed una inequivoca definizione di responsabilitÓ che non potranno non investire tutta l'area socialista. Il nuovo PSI Ŕ nato tra l'assemblea del 14 luglio del 2000 e il congresso di Milano del 19 gennaio del 2001 grazie alla confluenza in un'unica organizzazione del PS guidato da Gianni De Michelis, della Lega socialista di Bobo Craxi, della corrente di Autonomia di Claudio Martelli. La posizione di indipendenza dal centro destra e di contestazione del centro sinistra proprie della Lega e di Autonomia socialista giunse al compromesso con il PS di Gianni De Michelis, dopo aver sperimentato la chiusura di Enrico Boselli e della maggioranza dello SDI ad ogni vocazione unitaria e autonomistica. Il compromesso unitario all'origine del nuovo PSI fu sancito dal voto unanime del Congresso e si esplicit˛ primo, nella dichiarazione di disponibilitÓ ad una alleanza con la Casa delle LibertÓ sulla base di una riconosciuta pari dignitÓ politica, programmatica...