Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2001 >> Numero 1
 
 


2001,
Numero 1

UN PARTITO FEDERATO

di Giulio Di Donato

Considero il fatto che ci troviamo qui una specie di miracolo politico. Penso che in questi tre giorni siamo riusciti a riprenderci un ruolo e a recuperare una voce che da molti anni avevamo perduto e che per molti versi si poteva considerare forse non più recuperabile. Ho sentito Barani e lo ringrazio per la sua testimonianza; ho sentito molti interventi che fanno riferimento all'insieme di argomentazioni che abbiamo usato in questi anni per difenderci, per attaccare, per mantenere ostinatamente e coraggiosamente alta la bandiera della nostra dignità politica. Abbiamo fatto bene a comportarci così, il nostro orgoglio, forse anche in qualche momento un eccesso di orgoglio, ci è servito per difenderci e per evitare di scomparire. Però oggi noi dobbiamo riflettere sul fatto che abbiamo accettato una sfida difficilissima. Non è facile, non sarà facile, non sarà senza ostacoli, non sarà senza difficoltà l'azione che ci accingiamo a intraprendere. Ricostituire una forza socialista democratica e liberale nell'Italia di oggi è un compito arduo. Ieri De Michelis ha fatto un richiamo a questa esigenza di assumere una responsabilità individuale e collettiva, ha detto che "siamo un cantiere ...