Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2001 >> Numero 1
 
 


2001,
Numero 1

SI RIPARTE DA MILANO

di Paolo Pillitteri

Grazie cari amici, cari compagni, cari delegati, cari invitati. Tocca a me darvi il benvenuto, a voi che partecipate a questo primo Congresso del Nuovo Partito Socialista Italiano. Allora mi sia consentito ricordare che questa assise, come voi potete bene immaginare, ha un grande valore almeno per noi socialisti, emblematico: si svolge il giorno del primo anniversario della morte di Bettino e si svolge a Milano, la sua città, la città che lo ha visto esordire in politica, che lo ha visto giovane funzionario della Federazione Socialista a Sesto San Giovanni, che lo ha visto allievo di Guido Mazzali, che gli suggerì di andare in Consiglio Comunale, dove è diventato consigliere e assessore. Poi è la città che ha visto la sua carriera politica. E' la città, questa, che ha avuto la più lunga tradizione socialista e riformista della storia d'Italia ed è quindi la Milano dalla quale potrebbe iniziare, dovrà iniziare la riscossa e la rinascita del socialismo democratico, autonomista, liberale, quello che ci ha insegnato Craxi. Molti si chiedono perché la sinistra, che a Milano aveva non il secolo scorso, ma otto anni fa, più del 50% dei voti, non riesca a trovare un sindaco candidato da op...