Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2008 >> Numero 1
 
 


2008,
Numero 1/2

SALVARE MORO? LE BR ERANO DIVISE

Parla l'avvocato che tentò di aprire un varco alla trattativa nel tentativo di salvare il leader democristiano
di intervista a Giannino Guiso

Le lettere di Aldo Moro che pubblichiamo nelle pagine seguenti in occasione del venticinquesimo anniversario della sua uccisione per mano delle Brigate Rosse, il 9 maggio del 1978, sono state consegnate alla Critica Sociale da Bettino Craxi nel ‘98 per essere inserite nel volume “Lettere dal Patibolo” curato da Simona Bellamio. Il libro contiene i comunicati dei brigatisti e la relazione parlamentare dell’allora segretario del Psi alla Camera di Deputati con la quale sosteneva la necessità di tentare, attraverso una trattativa, la salvezza della vita dello statista democristiano. L’avvocato Giannino Guiso seguiva, nei giorni del rapimento il processo, ai capi storici delle Brigate rosse come difensore di Curcio, Franceschini ed altri. Il processo si svolgeva a Torino, nella stessa città dove Bettino Craxi si presentava di fronte ad una platea congressuale del suo partito per la prima volta nella sua veste di segretario. Fu Craxi a contattare Guiso per vedere se si sarebbe potuto tentare qualcosa che favorisse un esito positivo della drammatica vicenda. Le lettere non vennero pubblicate tutte dalla stampa di allora, perché molti destinatari le mantennero riservate. Furono comunque a...