Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2011 >> Numero 3
 
 


2011,
Numero 3/4

Cooperative e industrie parassitarie

1922Giacomo Matteotti e la Critica Sociale
di Giacomo Matteotti

L’amico Luzzatto manda a noi questo importante articolo politico che č il seguito e lo sviluppo di un’altro articolo che egli ha pubblicato sul Secolo. E noi che amiamo la libertŕ di critica su tutti gli atti nostri e dei nostri amici, sia per ossequio ad un alto principio, sia perché č questo il migliore, anzi l’unico, mezzo per correggere gli errori e le deviazioni e trovare la via giusta, - siamo lietissimi di far posto al suo articolo che prende occasione da un fatto particulare per risalire ad un’ affermazione di principio, sulla quale possiam dire di essere, senza riserve, d’accordo col Luzzatto.
NOI

Un accenno di un mio articolo su «Finanza pubblica e classe operaia», pubblicato nel Secolo del 18 luglio, mi ha valso una lettera dell’on. Matteotti, che, ritengo doveroso di pubblicare per i nuovi elementi ch’essa offre ad una discussione, che non č all’atto nuova ma che č sempre vitale per la politica del movimento operaio. «Un collega mi fa vedere un suo periodo sul Secolo di martedě nel quale č detto che deputati socialisti della Commissione Finanza e Tesoro, prima hanno votato contro il progetto De Vito per i cantieri navali, e poi hanno proposto emendamenti che aumentan...