Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Editoriale
 
 


DEMOCRAZIA IN RUSSIA? NO, GOVERNA IL KGB
Barroso: "Mosca non può sperare di dividere l'Europa"

Così l'Europeo, storica testata periodica ed oggi bimestrale, ha titolato il bellissimo servizio di Sandro Orlando sull'ascesa di Putin, e della cerchia dei militari a lui vicini, al vertice della politica e dell'economia russa. Cancellata nel 1999 dalla vicenda interna la inconcludente vecchia classe politica ex comunista, il potere è tornato così nelle mani della "forza militare".
Kasparof: "L'Europa deve smettere di far finta di avere a che fare con un Paese democratico". In Russia domina una "Junta".

Data: 0000-00-00


Leggi articolo di riferimento





labour   democrazia   ambiente   russia   geopolitica   italia   occidente   medvedev   terrorismo   energia   stati uniti   europa   siria   mccain   diritti umani   iraq   blair   rubriche   clinton   medio oriente   brown   cultura politica   economia   onu   politiche sociali   sarkozy   storia   critica sociale   bush   cina   obama   ahmadinejad   putin   israele   iran   crisi   india   america   nato   francia   nucleare   ue   afghanistan   gran bretagna   hamas   sicurezza   berlusconi   usa