Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >> 
 
 

In questo numero: Storia di venti anni - Numero del 2013-01-15



Un'antologia di documenti, analisi e denunce
LA CRITICA SOCIALE E LA SECONDA REPUBBLICA

Con la pubblicazione del primo numero dell'antologia "Storia di vent anni", una serie di  contributi monografici sulle vicende della Seconda Repubblica, la Critica Sociale inaugura l'edizione online della rivista.
La scelta non è casuale perchè le elezioni del 24 e 25 febbraio segneranno la fine formale di una fase storica che, nata nel 1992 per sanare i vizi e le carenze della Prima Repubblica, è naufragata nel fallimento della politica e nella delega in bianco ai tecnici.
Un bilancio magro, soprattutto se paragonato ai presupposti palingenetici e moralisti che oltre vent'anni fa avevano salutato il crollo del vecchio regime dei partiti e l'affermarsi di nuovi (?) attori, incaricati di traghettare l'Italia verso un futuro radioso. Ora che è possibile misurare a pieno la disillusione, lo sconcerto popolare si rivolge contro i protagonisti della mancata rivoluzione, minacciati dal populismo e apparentemente incapaci di ogni slancio riformista.
In quest’ottica, ci è sembrato quanto mai opportuno dedicare sei numeri monografici alla storia dell'ultimo ventennio, interpretata secondo il punto di osservazione della Critica Sociale. Un'antologia di documenti, di analisi e di denunce mai ascoltate. Ma che suonano oggi profetiche.

Per vedere il numero completo della rivista clicca qui