Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2009 >> Numero 1
 
 


2009,
Numero 1/2

I finanziamenti esteri al PCI-PDS

In un esposto del ’94 una dettagliata ricostruzione del sistema di approvvigionamento finanziario
di Bettino Craxi

L’Ing. Simontacchi, della Società Torno, ha rilasciato dichiarazioni di inequivocabile tenore:
«Nella seconda metà dell991 ricevetti un invito a recarmi a Roma presso la segreteria del PDS per incontrare l’onorevole Stefanini, allora segretario amministrativo. Non erano presenti altri imprenditori e rincontro si svolse con il predetto on. Stefanini ed unsùo collaboratore di cui non ricordo il nome, ma che probabilmente sarei in grado di riconoscere.
In pratica l’on. Stefanini riprese lo stesso discorso del Sen. Libertini: devo precisare che l’on. Stefanini conoscendomi per la prima volta usò termini evasivi ma estremamente significativi in relazione a quello che era l’obiettivo dell’incontro e cioè che si doveva fare riferimento ad una centralità del partito senza più rivolgersi alle sedi periferiche ed anche alle cooperative, era chiaro che l’on. Stefanini sapeva quelle che erano le contribuzioni in denaro che versavo innanzitutto al partito comunista (poi PDS) dell’area milanese (ed infatti lo stesso Stefanini in quell’incontro cercò di sapere da me informazioni più precise in ordine alle varie dazioni di denaro ma io non approfondii la questione perché era la prima volta che lo ...