Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2009 >> Numero 1
 
 


2009,
Numero 1/2

Il circolo mediatico di Milano. La “redazione unificata” in Procura

“La sporca alleanza tra giornalisti e giudici di Mani Pulite”
di Bettino Craxi

La definizione più esatta dei compiti e della fisionomia del gruppo dei giornalisti che si era formato al Palazzo di Giustizia di Milano e che affiancano i magistrati del pool milanese è proprio di uno di loro, Marco Brando dell’Unità il quotidiano del Pds: il gruppo “è un pool di redattori di varie testate uniti tra loro e senza rivalità” che ha l’obiettivo “di fornire in autonomia le notizie sulle indagini” secondo un modello organizzativo di “redazione giudiziaria unificata”. Nell’intero arco di svolgimento dell’inchiesta la violazione sistematica del segreto istruttorio è stata sempre coordinata tra magistrati e giornalisti della “redazione unificata”.
Notizie di avvisi di garanzia che devono essere ancora recapitati, di arresti che devono ancora essere firmati dal Gip, compaiono con anticipo ed evidenza nelle cronache e nei titoli sull’attività di “Mani pulite”. Basta confrontare le date delle pubblicazioni con quelle degli atti giudiziari relativi: questi sono sempre puntualmente successivi. Del resto è lo stesso dott. Borrelli che in una pubblica dichiarazione nel 1992 sostiene, nel corso di una polemica con l’avv. prof. Pisapia, che la fuga di notizie non costituirebbe viol...