Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2009 >> Numero 1
 
 


2009,
Numero 1/2

Liberalsocialismo. Un impegno, una passione

Vogliamo guardare al futuro
di Stefano Pillitteri

È un’emozione molto particolare poter portare il mio saluto in questa occasione, è un’emozione in cui vanno a convergere molti fattori.
E’ il nono anno che ricordiamo la figura di Bettino Craxi, l’anno prossimo sarà il decennale e io trovo assolutamente straordinario, un fenomeno unico nella storia democratica di questo Paese la passione, l’interesse, il dibattito che suscita la figura di Bettino Craxi a distanza oramai di tanti anni. Non riguarda nessun grande leader scomparso di questo Paese un fenomeno di questo genere.
E’ chiaro che le ragioni sono diverse. Per quanto riguarda noi sono ragioni in cui si mischiano fattori sentimentali, i ricordi, ognuno di noi è portatore di una sua piccola memoria, tanti amici in questa sala hanno un proprio ricordo personale di Bettino Craxi e ognuno lo porta a suo modo nel proprio cuore. La politica appunto è fatta di impegno ed è fatta anche di passione, però è chiaro che non è soltanto questo e il film che abbiamo appena visto di Craxi che noi abbiamo rivisto, tante volte lo rivediamo però ogni volta ci viene da dire come Craxi fosse in anticipo sui tempi di almeno vent’anni e rispetto a un dibattito abbastanza miserando che interessa la no...