Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 1
 
 


2012,
Numero 1/2

Avanti! e Critica Sociale. Compagni per una strada comune

Turati e Kuliscioff vollero due strumenti diversi: uno teorico e l’altro per l’azione
di Dall'Avanti! Nuova Serie

Le persecuzioni contro i socialisti, la più grave delle quali nell’ottobre del 1894 aveva portato addirittura allo scioglimento del partito e di tutte le organizzazioni che lo componevano, insieme con l’imminenza della campagna per le elezioni previste per il 1897, avevano persuaso anche Filippo Turati e la “Critica Sociale” che fosse venuto ormai il momento di dar vita ad un “giornale quotidiano” socialista, che “segua gli avvenimenti, commentandoli dal punto di vista del partito, che ci faccia meglio conoscere a noi stessi ed agli altri, che raccogliendo e mettendo a contatto le molteplici e scarse forze, ne moltiplichi l’influenza” (Pel giornale quotidiano del partito, “Critica Sociale”, 16 settembre 1896, p. 288). Il sostegno all’iniziativa, deliberata dal Congresso socialista di Firenze del luglio precedente, era pienamente convinto, tanto che la “Critica”, nel rivolgere un appello ai propri amici perché i più abbienti sottoscrivessero in favore del quotidiano ed i meno ricchi quanto meno si abbonassero, annunciava che “noi”, cioè Turati e Anna Kuliscioff, avrebbero devoluto al giornale che stava per nascere la bella somma di cinquecento lire in due anni. Già nei mesi preceden...