Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 3
 
 


2012,
Numero 3/4

Far esplodere il Sud per spaccare l’Italia

L’attentato terroristico alla scuola di Brindisi
di Stefano Carluccio

Le analogie della situazione interna col 1993 (vent’anni fa, nascendo la seconda repubblica sulle ceneri violentate della prima) sono:
- la liquefazione dei partiti politici. Sorti per essere “bipolari”, i nuovi partiti sono oggi accatastati, senza governo e senza maggioranza degli elettori. La teoria del carisma ha lasciato le istituzioni repubblicane in mano al notabilato e ha allontanato il popolo dalle istituzioni rappresentative.
- le elezioni contestuali nel 2013 delle Camere e del nuovo Presidente della Repubblica, che oggi č l’unico caposaldo costituzionale che impedisce all’intero sistema di crollare e ripiegarsi su se stesso soffocando chi č sotto, come un tendone che si afflosci.
Coincidenze politico-simboliche in un critico quadro economico-istituzionale, danno una lettura politica e non mafiosa della bomba di Brindisi. La criminalitŕ potrebbe essere stata strumento, ma non č neppure detto che questo sia avvenuto. La mafia cerca consenso nel territorio. Sono mani segrete che non lasciano impronte, probabilmente non italiane. Colpire i giovani meridionali č come gettare un fiammifero nella benzina, sulla sponda europea opposta a quella della primavera araba.
L’attentato ...