Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 5
 
 


2012,
Numero 5/6

Manca una nuova generazione. Un black-out di 20 anni nella formazione politica

Avanti! sarà palestra per formarsi, conoscere,crescere
di Alessandro Colucci

Desidero esprimere la totale adesione a questa iniziativa, tra l’altro da tempo auspicata, per la quale mio padre ha concordato con Formica, Tognoli e Carluccio la possibilità di realizzare questo importante progetto, che già dimostra un significato importantissimo.
Ascoltando Rino Formica e gli altri intervenuti, devo dire che negli ambienti e nei luoghi dove si confronta la politica e dove si affrontano le tematiche dei giorni d’oggi è difficile assistere a relazioni brevi che entrino così in profondità e riescano a cogliere le parti sulle quali si dovrebbe lavorare con grande forza.
Tognoli diceva che si dovrebbero approfondire le questioni più importanti, in particolare quella sul debito, che io credo che sia uno dei temi più importanti del momento.
Ho avvicinato un po’ di giovani all’iniziativa politica in una fase di fortissima avversione verso la politica e verso l’attivismo. Chi segue da un po’ di tempo il lavoro che svolgiamo si è reso conto dell’importanza per la storia del nostro Paese dell’impegno del Partito Socialista e della sua cultura.
Tuttavia, molti, appena sentono solo menzionare questi termini, pensano al debito e ai drammi che viviamo oggi e che sono stati ca...