Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 9
 
 


2012,
Numero 9

Il caso Cagliari. “Una bestia da confessione”

1995 - Numero 4
di Bettino Craxi

Gabriele Cagliari è scomparso nel modo terribile che tutti sappiamo. E tuttavia la sua tragica vicenda non può essere cancellata.
Può e deve essere ripercorsa così come è scritta negli atti e raccolta nelle testimonianze.
Passerà alla storia come un caso clamoroso ed esemplare di violazione dei Principi Costituzionali, delle Leggi dello Stato, delle norme dei Trattati Europei e delle Convenzioni Internazionali sottoscritti dall'Italia e che tutelano i Diritti dell'Uomo.
Un uomo di 67 anni, incensurato, inchiodato in carcere come un criminale incallito e spinto alla disperazione sino al terribile gesto con cui mette fine alla sua vita.
Un caso su cui mi auguro presto o tardi, si pronunceranno Corti e Commissioni Internazionali per la Difesa dei Diritti Umani.
Ci auguriamo che prima di loro lo sappia fare la Giustizia italiana.
Gabriele Cagliari viene arrestato, nella notte tra l'8 ed il 9 marzo 1993. L'Ordinanza di custodia cautelare in carcere era stata emessa dal Gip di Milano dottor Ghitti su richiesta del “Pool cosiddetto Mani Pulite”.
L'accusa è di corruzione e finanziamento illecito ai partiti in relazione al contratto per la fornitura all'Enel di turbin...