Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 11
 
 


2012,
Numero 11

I morti per giustizia violenta

1998 - Manifestazione alla prima della Scala
di Critica Sociale

La falsa rivoluzione giustizialista ha lasciato in eredità solo una scia di sangue per i suicidi e le morti collegate alle inchieste contro i partiti per infarto o per tumore. Una scia di sangue che supera persino quella verificatasi all'avvento del regime fascista. Isocialisti, tra le vittime del colpo giudiziario, sono quelli che hanno pagato il prezzo più alto.
Il 7 dicembre, in occasione della prima della Scala, a Milano, Critica Sociale e la Lega Socialista hanno organizzato una manifestazione in ricordo di queste vittime per chiedere finalmente verità e libertà. Con la manifestazione socialista in piazza Scala a Milano, si è aperta la campagna popolare di raccolta delle firme per l'Istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta sulla fine della prima Repubblica, su Tangentopoli e sulle deviazioni nell'amministrazione della giustizia. In poche settimane oltre duecento comitati si sono spontaneamente costituiti per promuovere nel proprio comune la campagna di verità che si sta estendendo in modo capillare in tutta Italia.
Numerosissimi, inoltre, le adesioni anche personali tra i cinquemila lettori di Critica Sociale, che stanno raccogliendo singolarment...