Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rassegna Stampa
 
 



Da oggi si comincia a votare per L'Unione Europea. Chi perde, chi vince (clicca sotto)

L'EUROPA AL VOTO Iniziano le elezioni europee in Gran Bretagna (unite alle amministrative) e Olanda: tre giorni prima della maggior parte dei 28 Paesi dell'Ue. I gruppi antieropeisti, lo U.K. Independence Party e il Freedom Party, si sfidano per il primo posto nei rispettivi Paesi.
BloombergView). 
UK alla prova I risultati nel Regno Unito daranno un indicazione sulla possibilità che i Conservatori del premier Cameron mantengano o meno il potere nelle elezioni del 2015. Ma gli ultimi sondaggi dicono che nessun partito attirerà più voti dell'Ukip (The Independent).
Il Partito per la Libertà Wilders, leader del Freedom Party, sostiene di essere già riuscito a cambiare le politiche del Paese sull'immigrazione, prima ancora di andare alle urne (Bbc).
L'ITALIA AL VOTO, -3
I numeri che contano
 Lettera43). Grillo, a sua volta, deve superare la quota del 25% di voti, mentre Fi deve puntare oltre il 18%. 
#unoxuno Renzi scrive una Rep). L'Unità intervista Schulz, candidato dei socialisti e democratici alla guida della Commissione Ue: "La sinistra cambierà l'Europa". Intervistato dal Fatto, Renzi si difende sulle riforme: "Non faccio miracoli, non è il mio Parlamento".
Uno vs tutti "Con Grillo pericolo autoritarismo, e Renzi è in mano ai comunisti, il suo arrivo a Palazzo Chigi non è democrazia", ha detto Berlusconi ad Agorà. A Porta a Porta, Berlusconi risponde alle accuse di Fico di un patto con Renzi per la svendida di Ray Way: "Fico è un buffone, lo querelo" (Ansa), che a Firenze rivendica l'eredità di Berlinguer (blogevoca il Processo popolare via web per giornalisti, industriali e politici (Rep). Sul Corriere Danilo Taino intervista l'ex premier Monti: "Attenti a non sciupare il lavoro di tre anni".
Verso il semestre Ue Il piano di Renzi per Bruxelles - scrive Repubblica - è nel programma di presidenza italiana dell'Ue che sarà presentato il 2 luglio a Strasburgo: riscrivere i trattati per attenuare il rigore e favorire la crescita, una politica dell'immigrazione solidale

archivi di Scajola rivelerebbe che l'ex ministro era al corrente del pericolo. Il segretario dell'ex ministro al Corriere: "Scajola ignorò le richieste di tutela per Biagi fatte da Sacconi e Confindustria".
Dimissioni e rinuncia Paolo Romano, da martedì ai domiciliari per tentativo di concussione, si dimette da Presidente della Consiglio Regionale della Campania e rinuncia alle elezioni europee alle quali era candidato per Ncd.
Dell'Utri Si allungano i tempi dell'estradizione: la partenza non avverrà oggi.
Le nomine del Csm Dopo le polemiche  tra gli schieramenti di destra e centro-sinistra della magistratura sulle modalità di scelta, il Cms ha sbloccato le nomine dei procuratori di Bari, Torino e Firenze: Volpe, Creazzo e Spataro.
Tasi Nuovo rinvio. Il presidente dell'Anci Fassino annuncia che i contribuenti delle città in cui non sono state approvate le aliquote Tasi pagheranno il 16 ottobre (Corriere). Il profilo del professore con la passione degli hedge fund (IL GAS RUSSO ALLA CINA Dopo dieci anni di tentativi, la Russia venderà il gas alla Cina. L'accordo storico da 400 miliardi di dollari per una fornitura trentennale di Mosca per Pechino, siglato a Shangai da Putin e dal presidente Xi Jinping, prevede che Gazprom fornisca 38 miliardi di metri cubi di gas all'anno alla China National Petroleum Corp. E' "il più grande contratto nella storia del gas dell'ex URSS", sancisce Putin (Ft).
Europa chiama Russia La fornitura di gas russo in Europa è minacciata dalla disputa tra Mosca e Kiev sul debito non pagato dall'Ucraina che ha superato i 3,5 miliardi di dollari (Global Post).
IL 25 MAGGIO UCRAINO L'uomo che con tutta probabilità vincerà le elezioni presidenziali in Ucraina, Petro Poroshenko, in un appello agli elettori chiede di dargli la vittoria al primo turno, in alternativa "un rischio di destabilizzazione che potrebbe impedire un secondo turno" (Reuters).
Gli occhi sulla Russia Biden ha ribadito l'avvertimento che la Russia sarà colpita da un'innalzamento dei costi se minerà le elezioni ucraine (Washington Post).
Cina Diverse esplosioni hanno colpito il mercato nella capitale della regione cinese di  Xinjiang causando 31 morti e più di 90 feriti (La Stampa).

"CHI VINCE E CHI PERDE", SEGUI A LEGGERE L'ANALISI

 

Data:





francia   stati uniti   siria   blair   obama   italia   geopolitica   occidente   cultura politica   bush   berlusconi   putin   mccain   usa   cina   afghanistan   economia   israele   crisi   terrorismo   medio oriente   labour   america   democrazia   politiche sociali   critica sociale   ambiente   india   sarkozy   diritti umani   iraq   hamas   medvedev   ahmadinejad   sicurezza   ue   storia   rubriche   onu   gran bretagna   brown   energia   europa   nato   iran   russia   nucleare   clinton