Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2001 >> Numero 9
 
 


2001,
Numero 9

11 SETTEMBRE 2001 LA CHIESA » PRONTA AL DIALOGO POSITIVO

di Monsignor Felix Machado

Dopo gli attacchi terroristici agli Usa, qualcuno si Ť spinto a dichiarare che le religioni sono in guerra. Qualcuno ha ridicolizzato, deriso e persino indicato la pratica del dialogo fra le religioni come testimonianza del fatto che esso Ť ancora una volta fallito. Quando da parte della Chiesa cattolica Ť stata fatta una scelta chiara e irreversibile a favore della costruzione di relazioni positive con le altre religioni, da parte di molti all'interno del mondo laico Ť sembrato esserci cinismo e apprensione. Nonostante questo scetticismo, la Chiesa ha perseguito ostinatamente il cammino del dialogo. Le parole convincenti e i gesti creativi di apertura e di rispetto da parte di Paolo VI e di Giovanni Paolo II nei confronti delle altre religioni sorprendono molte persone, ma cinismo e apprensione persistono. Per la Chiesa cattolica il dialogo interreligioso fa parte della propria missione evangelizzatrice. Questo significa semplicemente che quando la Chiesa proclama, in qualsiasi circostanza, la Buona novella del Vangelo di Gesý Cristo, lo fa nella consapevolezza che il mondo Ť pluralista. La Chiesa cattolica si Ť fatta paladina della libertŗ religiosa per tutti. E i suoi fedeli a i...