Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2008 >> Numero 1
 
 


2008,
Numero 1/2

Via Gradoli

di Edmond Dantes

1 - Domani è il ventesimo anniversario dell’assassinio di Aldo Moro e talune notizie che tornano a circolare con maggiore precisione sono a dir poco sconvolgenti.
2 - Non so se Flamigni può documentare quello che scrive. Il Palazzo di via Gradoli proprietà del SISDE. Sarebbe incredibile. Tutta la tragica vicenda andrebbe riletta da cima a fondo. Se fosse vero sarebbe una verità esplosiva.
3 - Vengono alla mente la tipografia del Triaca e la macchina che stampò i volantini dei comunicati. Proveniva dall’”usato” del SISDE. E ancora l’operazione del Lago della Duchessa. Chi la progettò e chi la decise.
4 - In questo caso diviene inevitabile anche la rilettura di tanti episodi e la rivalutazione di tanti particolari. Se è vero quanto scrive Flamigni la questione deve essere riaperta e subito. Forse faranno argine distratti campioni del partito della fermezza anche se molti di loro sono ormai scomparsi.
5 - Innanzitutto va chiarita la storia di questa benedetta seduta spiritica dalla quale esce il nome “Gradoli”. La si faccia finita se ancora non è stato fatto, con questa buffonata degli spiriti di Don Sturzo e di La Pira e si dica invece la verità.
6 - Da chi venne l’informazione “G...