Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >> 
 
 


Critica Sociale - Newsletter
Condividi su Facebook Condividi su Twitter CriticaTV
Archivio Storico: la collezione di Turati 1891-1926 (per Abbonati)
Archivio Newsletter: leggi tutte le newsletter
L' Europa e i "neo-blairist"
foto I progressisti pronti per governare?
DOPO LA TERZA VIA
La piattaforma
di Policy Network


dall' inviato Fabio Lucchini
LONDRA - Dodici anni fa la sinistra era al potere quasi ovunque in Europa. L'entusiasmo intorno ai destini della socialdemocrazia rinnovata erano diffusi, soprattutto in Gran Bretagna con l'affermazione del New Labour. Ora le cose sono cambiate. Nel momento in cui la Ue si trova ad affrontare una crisi esistenziale e all'indomani del ritorno dei socialisti al potere in Francia, possiamo davvero guardare con ottimismo a una prospettiva riformista per l'Europa? Con queste parole Olaf Cramme, direttore del think tank britannico e riformista Policy Network, apre l'incontro svoltosi al King's College di Londra per presentare il saggio collettaneo After the Third Way: The Future of Social Democracy in Europe, curato dallo stesso Cramme insieme a Patrick Diamond, ricercatore di Policy Network e del Nuffield College, Oxford, ed ex consulente di Tony Blair a Downing Street. 


Le conclusioni del saggio di Olaf Cramme e Patrik Diamond
LA NUOVA SOCIALDEMOCRAZIA

Nelle pagine conclusive del loro saggio (che riportiamo all'interno della NL), Olaf Cramme e Patrick Diamond spiegano che la composita famiglia riformista europea pare intrappolata nello stesso dilemma che la attanagliava negli anni del neo-liberismo thatcheriano e reaganiano: i socialdemocratici, oggi come allora, si dichiarano orgogliosi delle conquiste politico-sociali ottenute in passato, ma non sanno quale direzione intraprendere per il futuro.




www.criticasociale.net - iscriviti online agli aggiornamenti
Direzione
Ugo Finetti, Stefano Carluccio (d.resp.)


20100 Milano - Critica Sociale via Formentini 10, Brera.
Amministrazione: Giornalisti Editori, via Benefattori dell'Ospedale 24