Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Londra (16)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)

   
Home Page  >> 
 
 

In questo numero: Il PD sull'orlo della crisi? - Numero del 2013-04-02



Intervista-video al sito "La Prima Pietra" di Napoli
FORMICA: "QUESTIONE DEMOCRATICA E SOCIALE SONO IMPRESCINDIBILI"
Michele Petriccione

Mentre il nostro paese vive uno stallo “per una volontà negativa di non superare gli argomenti e gli atteggiamenti avuti durante la campagna elettorale” le politiche economiche sono sempre più decise in Europa, tanto che lo stesso Mario Draghi le paragona ad un pilota automatico inserito. L’effetto combinato di questi due fattori rischia di far perdere di vista che “la questione democratica e la questione sociale sono imprescindibili e la programmazione sociale non può essere affidata ad una programmazione terza”. Per questo mai come in questo momento abbiamo bisogno di una “rinascita che ci consenta di essere una forza nazionale che sa contrattare la sovranità nella globalità”. Ma fare questo l’unica soluzione è  fare come nel 1946, quando  i tre grandi partiti di massa sono riusciti a “pacificare la nuova Italia da costruire con la vecchia Italia che aveva sbagliato.”

La Prima Pietra si confronta con l’onorevole Rino Formica, più volte ministro ed esponete di spicco  del socialismo italiano. Un colloquio intervista sulla crisi del sistema politico italiano e sulla divaricazione tra politiche nazionali e politiche europee.

 

VEDI L'INTERVISTA VIDEO A RINO FORMICA

http://bitly.com/10trWcE