Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2009 >> Numero 1
 
 


2009,
Numero 1/2

Ritroviamo le ragioni della nostra unità

Con Fondazioni, Circoli e Riviste
di Stefano Caldoro

Per molti di noi Bettino è stato un politico, un punto di riferimento per tantissimi giovani e meno giovani; per qualcun altro di noi è stato anche un capo corrente perfino nella parte finale della battaglia, quella meno felice. Per molti è stato un capo corrente, quello che vuole affermare le sue idee anche essendo minoranza, minoranza nel suo partito e minoranza per molto tempo anche nel suo Paese.
Credo che si debba dare onore a Bettino soprattutto per quello ci ha lasciato. Bettino è stato un modernizzatore, un innovatore e soprattutto uomo di governo. Per questo mi sento di ringraziare, tra i tanti ringraziamenti che sono stati fatti, un giovane socialista, il regista Paolo Pizzolante, per averci dato questa opportunità. Credo che Paolo abbia potuto fare meglio di altri proprio perché giovane e socialista e ha potuto ricostruire guardando in maniera oggettiva quella che è la sua storia e ha una maggiore forza proprio perché l’ha fatta lui, l’ha fatta un giovane che non ha conosciuto Bettino come uomo politico nella sua azione quotidiana quindi Craxi innovatore, modernizzatore.
Ma tentiamo di puntualizzare due questioni.
La prima è legata a quello che Craxi ci ha lasciato, la ...