Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 5
 
 


2012,
Numero 5/6

Aderisco al progetto Avanti! Ma non sia un’operazione di nostalgia

La sinistra riformista ha un futuro, e Pisapia ne è la prova
di Franco D’Alfonso

Sono reduce da una nottata in Consiglio comunale, finita stamattina alle dieci perché vi è ostruzionismo sull’introduzione della tassa di soggiorno. Alle quattro del pomeriggio si riprenderà a discutere. Sono cose che capitano in un momento in cui la politica sembra essere impazzita, nel senso che non vi sono delle contrapposizioni, non si discute del merito, ma si fanno solo degli esercizi muscolari di contenzione e resistenza fisica. Tuttavia, non potevo mancare in questo momento, perché questa è la mia famiglia politica e anche affettiva per cui sono molto contento di dare la mia adesione a questa iniziativa di rinascita dell’Avanti!.
Esprimo questa mia adesione, questa mia volontà di dare una mano per quello che sarà possibile, però con la speranza che questa non sia un’operazione solo di conservazione e di mantenimento di qualcosa in senso museale, perché, se è certo che io ci sarò sempre come praticamente voi tutti, mi piacerebbe che al prosieguo di queste iniziative politiche venissero ad esempio i miei figli, che hanno caratteristiche diverse dalle mie. Mio figlio è uno studente del Parini e giusto quindici giorni fa ha raccolto le firme e ha reso possibile l’estensione di ...