Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 8
 
 


2012,
Numero 8

Il teorema e la persecuzione

1994 - Numero 2
di Bettino Craxi

In questo numero della Critica Sociale anticipiamo alcuni capitoli del libro di Bettino Craxi, «Il Caso C.», che sarà in vendita entro la fine del mese in tutte le edicole e nelle librerie.
I capitoli che abbiamo scelto di pubblicare sono quelli relativi al sistema del finanziamento illegale ai partiti politici e a una puntigliosa contestazione delle accuse mosse a Craxi dalla Magistratura italiana.
Insistere, come ha sempre fatto l'ex segretario del PSI, sulla pressoché unanime partecipazione dei partiti alla pratica del finanziamento illegale non significa, come è stato falsamente detto e scritto, volere trascinare tutti nella propria disgrazia. L'obiettivo di Craxi, invece, è sempre stato quello di denunciare la natura politica che ha assunto l'inchiesta promossa dalla Procura di Milano. Con la violazione sistematica del codice di procedura penale, con aggressioni deliberate ai diritti di libertà della persona, la Procura di Milano ha creato un clima di terrore che le ha consentito agevolmente di poter contrarre accordi con questa o con quella forza politica (prima con il PDS, ora con Alleanza Nazionale) per ottenere nel giro di due anni un ruolo e un potere impens...