Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> Archivio >> 2012 >> Numero 10
 
 


2012,
Numero 10

Ormai non mi riconosco in questa magistratura

1999 - Il caso del giudice Pintus
di Gianfranco Pinna

Un altro capitolo – e particolarmente amaro – è venuto ad arricchire il tormentato momento della giustizia italiana: la lettera-denuncia al presidente della Repubblica e del Csm Carlo Azeglio Ciampi, con cui il procuratore della Repubblica di Cagliari Francesco Pintus ha dato le dimissioni dalla magistratura.
In quattro cartelle e mezzo, il j'accuse del procuratore Pintus: “Non riesco più a riconoscermi in una magistratura che troppe volte mostra di aver rotto gli argini delle proprie competenze e che vedo troppo frequentemente straripare in settori che non le appartengono”.
È chiaro che il suo dissenso contro il protagonismo di alcuni magistrati amplificato da una stampa compiacente, il ruolo ambiguo del Csm e l'uso perverso dei pentiti che hanno caratterizzato il sistema giudiziario dell'era “Mani pulite”. Ma il suo atto d'accusa va ben oltre e investe la sfera politica.
Nella lettera vengono elencati tutti i problemi e le necessità della giustizia italiana: la separazione delle carriere, la terzietà del giudice, l'obbligatorietà dell'azione penale, la grande disponibilità di mezzi impiegati per istituire processi eclatanti, puntualmente ribaltati d...